novembre/2018

Antartide una fonte radioattiva
Scienza

Antartide una fonte radioattiva

Antartide una fonte radioattiva accelera lo scioglimento dei ghiacci

Scoperta sotto l’Antartide una fonte di calore radioattiva che dal cuore della Terra contribuisce allo scioglimento dei ghiacci. E’ vicina al Polo Sud magnetico e in futuro potrebbe accelerare lo scioglimento della calotta in quell’area per l’acqua che si accumula alla base del ghiaccio. E’ stata individuata dai rilievi fatti con i radar dal British Antarctic Survey (Bas), l’organizzazione britannica che si occupa della ricerca in Antartide, che pubblica la scoperta sulla rivista Scientific Reports. “La scoperta conferma ancora una volta che lo scioglimento dei ghiacci in Antartide risente anche di effetti locali come fonti radioattive o vulcani, perché è un continente coperto di ghiacci, a differenza dell’Artide che è un oceano che si gela e risente solo degli effetti generali del riscaldamento climatico”, ha detto all’ANSA Antonio Meloni, presidente Commissione Scientifica Nazionale per l’Antartide (Csna).

E’ uno dei risultati del “progetto che riguarda la perlustrazione di tutta l’Antartide, al quale anche l’Italia ha contribuito”. Il radar ha misurato lo spessore della copertura di ghiaccio fino alla profondità di tre chilometri e con questi dati i ricercatori britannici hanno ottenuto ” una grandissima mappa di tutta l’Antartide a una scala molto dettagliata, dell’ordine di alcuni metri, che – ha spiegato Meloni – ha consentito di conoscere lo spessore del ghiaccio e capire che, dove si riduce, deve esserci una sorgente sottostante che ne causa la fusione”.

I ricercatori ipotizzano l’esistenza di rocce radioattive nel sottosuolo perché in un’area dell’Antartide Orientale,

Le persone che amano stare sole
Varie

Le persone che amano stare sole

Le persone che amano stare sole

Le persone che amano stare sole, passare del tempo in compagnia di se stesse piuttosto che con persone vuote o ipocrite, hanno 8 importanti caratteristiche.
Chi ama stare solo non è un asociale e non è necessariamente introverso. È una persona che apprezza il silenzio, la compagnia dei propri pensieri, le emozioni, concentrarsi sulla propria vita per fare ordine e chiarezza dentro.

1- Impone dei limiti chiari
Chi ama stare da solo, non accetta la compagnia di chiunque e non si sente costretto a frequentare chi non apprezza, chi non stima, chi ritiene poco sincero. Inoltre difficilmente permette che la propria intimità venga invasa da curiosi e pettegoli. Difficilmente cede i propri spazi personali.

2- Ha pochi amici, ma leali
I suoi amici sono veri amici, fedeli, corretti. Riesce a selezionare e non sentendo la necessità di piacere a tutti, e gli permette di filtrare bene le amicizie. Desidera legami autentici, con alla base affetto sincero e vera comunione. Coloro che vengono scelti come amici sono quasi dei privilegiati!

3- È sempre alla ricerca di qualcosa che stimoli la sua mente
La solitudine non chiude la mente, anzi. Le permette di spaziare, di aprirsi a nuovi orizzonti, nuove ricerche, nuove avventure che lo nutrono e lo arricchiscono.

4- Capacità di autoriflessione
Il piacere di stare soli offre il vantaggio di avere del tempo da dedicare alle soluzioni da trovare, tempo per scaricare lo stress e le pressioni cui la vita ci sottopone.