Auto elettrica che non ha bisogno di essere caricata
Scienza

Auto elettrica che non ha bisogno di essere caricata

Auto elettrica che non ha bisogno di essere caricata

“L’elenco del 1971 indica che i brevetti per i generatori solari fotovoltaici erano soggetti a revisione e possibili restrizioni se il fotovoltaico fosse più efficiente del 20%. Anche i sistemi di conversione dell’energia sono stati oggetto di revisione e di possibili restrizioni se offrivano efficienze di conversione in “eccesso del 70-80%.”

Alla luce di questa potenziale soppressione, ci sono alcune notizie promettenti. Una di queste riguarda Sangulani Chikumbutso , dello Zimbabwe, che ha creato un’auto elettrica e un elicottero ibrido, e altri prodotti, attraverso la sua società SAITH Technologies. Questo sviluppo è notevole perché la produzione dell’automobile avviene tramite onde elettromagnetiche e frequenze radio. Questo è significativo perché l’auto non ha bisogno di una carica.

“USANDO una sostanza (non divulgata) INSIEME alle lunghezze d’onda radio, il generatore di energia eco-compatibile ha la capacità di incanalare l’energia generata E TRASFORMARLA IN energia elettrica funzionale. questa affermazione rivela che sono state oltrepassate le regole di conservazione dell’energia come generalmente intese con equivalente spostamento di energia da una singola forma a un’altra, il che proclama che questo tipo di “scoperta” usa l’applicazione di batterie di gel di base in serie di 220 volt che generano una maggiore potenza in energia elettrica (500.000 Watt)…”

Il governo degli Stati Uniti ha recentemente dato a Chikumbutso una nuova sede in California per lavorare al suo progetto. Alcuni credono che ciò sia stato fatto dal governo degli Stati Uniti per controllare questo tipo di invenzione. Il concetto di un’auto elettrica è stato più lungo di quanto si pensi. Non è raro che tale innovazione tecnologica impieghi molto più tempo di quanto le persone prevedano in termini di decollo ed essere ampiamente accettate e implementate nella società. In un settore che è gestito da veicoli alimentati a petrolio, è difficile far sì che il pubblico si accorga che si sta tentando di immettere sul mercato un’auto elettrica. Le tecnologie necessarie per le auto elettriche sono spesso sotto monopoli controllati da grandi società che vogliono controllare il mercato dell’energia pulita quando decollerà in futuro. Molti credono che alla fine sarà illegale produrre un’auto che funziona a petrolio, costringendo quindi un mercato di automobili a energia pulita.

Molti credono che invenzioni simili non abbiano mai visto la luce del giorno a causa dell ‘”Invention Secrecy Act” (ISA) del 1951, in cui si afferma che le domande di brevetto su nuove invenzioni potrebbero essere tenute segrete se la divulgazione è ritenuta potenzialmente dannosa per la società. Bisogna chiedersi se questo atto abbia portato alla soppressione delle invenzioni rivoluzionarie.

Articoli che ti potrebbero interessare

Related posts

Leaver your comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.