Enki

Oldest Story in the World
Anunnaki Enki

Oldest Story in the World

Video creato da Tony Tuthill

Omaggio alla storia dell’ uomo così come raccontata ne ‘Il libro perduto del dio Enki‘ di Zecharia Sitchin. Il video é intitolato ‘The oldest story… in the world‘.

Created for the: YouTube/Guggenheim Biennial.
Art/Story/Video: Tony Tuthill
Songwriter/Musician: Arthur Yoria
Song: Permanent
Album: I’ll be Here Awake (Released in 2003)

Dopo una breve introduzione il video si apre al minuto 0:13 con una serie di immagini riferite alla cultura sumero-babilonese. Si vedono il disco alato, l’anello lunare del dio Sin, e all’ estrema destra il trono colonnato e a baldacchino che compare in molti sigilli di Shamash, Ninsun e altre divinità. La parte bassa é piena di caratteri cuneiformi in stile babilonese. Al minuto 0:20 compare il disco alato con dentro il dio Asshur, una delle più famose rappresentazioni del periodo assiro.

La slide con il titolo del filmato mostra in basso le tre piramidi di Giza, e nei credits abbiamo in sequenza il sistema solare disposto come nel mitico sigillo VA243 e successivamente un dio che lavora col piccone. Davanti a lui un carro da miniera per il trasporto di rocce e minerali, e in mezzo alla scritta dei credits sta l’

Musei Vaticani : complimenti all’esperto
Anunnaki Enki

Musei Vaticani : complimenti all’esperto

Complimenti al curatore della sezione Egizia-Sumera dei Musei Vaticani.

Chiamare quello che è universalmento conosciuto come il dio sumerico Enki “Genio alato” non ha prezzo …..

 

Gli antichi astronauti Anunnaki
Enki

Gli antichi astronauti Anunnaki

Il libro perduto del dio Enki

Circa 445.000 anni fa, astronauti provenienti da un altro pianeta giunsero sulla Terra alla ricerca dell’oro.

Dopo essere ammarati in una delle distese d’acqua della Terra, raggiunsero la riva e fondarono Eridu, “la casa lontana”.L’insediamento iniziale si estese fino a diventare una Missione Terra completamente autonoma, munita di un Centro di Controllo Missione, di una stazione spaziale, di  attività di  estra- zione mineraria e perfino di una Stazione intermedia su Marte.

A corto di manodopera, gli astronauti ricorsero alla manipolazione genetica per creare il Lavoratore Primitivo, l’Homo sapiens. Dopo la catastrofe del Diluvio che si abbattè con conseguenze catastrofiche sulla Terra, furono costretti a ripartire da zero. Gli astronauti assursero allora al ruolo di divinità, civìlizzando l’Umanità e insegnandole a  venerarli.

Circa quattromila anni dopo l’operato degli dèi venne cancellato da una calamità nucleare, provocata nel corso di rivalità e guerre scatenate da loro stessi e dai loro discendenti.Gli avvenimenti sulla Terra, soprattutto quelli degli albori della storia umana, sono stati raccontati da Zecharia Sitchin nei suoi libri del ciclo Le Cronache Terrestri, attingendo a fonti quali la Bibbia, le tavolette di argilla, gli antichi miti e le scoperte archeologiche.

Ma cosa aveva preceduto gli avvenimenti sulla Terra? Che cosa era mai accaduto su Nibiru, il pianeta degli astronauti, tanto da provocare le missioni spaziali,

Padre nostro
Anunnaki Enki

Padre nostro

Che sei nei cieli

Da sempre l’uomo sa che i propri creatori sono arrivati dal cielo – Anunnaki li chiamava – letteralmente “coloro che dal cielo vennero sulla terra”. La loro dimora era nei cieli. L’uomo l’ha sempre saputo : “Padre nostro che sei nei cieli” ha imparato a dire. E sapeva che quelli discesi sulla terra potevano essere adorati nei templi. L’uomo e i suoi dèi si incontravano nei templi, e l’insieme di conoscenze, riti e credenze che ne risultava è stato chiamato RELIGIONE.

Z.Sitchin