Fantascienza

Boris Kipriyanovich il ragazzo che viene da Marte
Fantascienza Scienza

Boris Kipriyanovich il ragazzo che viene da Marte

Boris Kipriyanovich il ragazzo che viene da Marte

Boris Kipriyanovich è un ragazzo classificato come “geniale” che afferma di essere un abitante di Marte. Dall’età di 8 anni si è guadagnato la notorietà per i suoi dettagliati rapporti astronomici, rivelando segreti sulla vita sul pianeta e facendo previsioni strane.

Sin da giovane, Boris aveva già dimostrato di avere qualcosa di speciale con lui. Ancora oggi, a 22 anni, dice che nessuno dovrebbe dimenticare i messaggi che ha lasciato. La madre del ragazzo, Nadezhda Kipriyanovich, dice che la sua nascita nel 1996 è stata la più veloce che si sia mai vista. Inoltre, non ha sentito dolore. Il ragazzo cominciò a parlare a 4 mesi e a 2 anni ha cominciato a leggere lasciando stupiti gli insegnanti della sua scuola per la sua intelligenza precoce.

Ed a quel tempo le cose erano molto strane. Boris ha nominato tutti i pianeti del sistema solare, oltre ai loro satelliti naturali, dando anche un nome alle razze che vivevano su pianeti e stelle nelle galassie vicine e nei dettagliati continenti perduti della Terra. In un campo con amici e genitori all’età di 7 anni, Boris ha rivelato di essere originario di Marte e la sua missione è salvare la vita sulla Terra. Ha dato dettagli della sua vita su Marte come tecnologia avanzata e il fatto che i marziani smettono di invecchiare all’età di 30 anni.

Afferma che è l’ossigeno della Terra che ci fa invecchiare, che è una spiegazione scientificamente corretta.

Il sangue Rh negativo
Fantascienza Scienza

Il sangue Rh negativo

Il gran mistero del sangue Rh negativo

Addio a Spock, vittima della BPCO
Fantascienza Scienza

Addio a Spock, vittima della BPCO

Addio a Spock

“La vita è come un giardino. Possono esserci momenti perfetti, ma non eterni, se non nella memoria. Lunga vita e prosperità”.

Leonard Nimoy era un abile musicista, regista, poeta, scrittore e fotografo, anche se la sua immagine sarà per sempre associata al vulcaniano Spock, una sorta di alter-ego per l’attore, cui era particolarmente legato e grato. “Ero già sposato con due figli e non riuscivo a mantenermi solo con il lavoro d’attore. Ho fatto anche il tassista. Ho consegnato giornali, pulito piscine e vasche per i pesci. Facevo tutto ciò che potevo fare per mantenere dignitosamente la mia famiglia. Solo con Star Trek è arrivata la tranquillità economica”.

L’attore era malato da tempo di Broncopneumopatia cronica ostruttiva, un’affezione cronica polmonare caratterizzata da ostruzione bronchiale, i cui sintomi principali sono tosse, fiato corto e costrizione al torace. Un anno fa Leonard Nimoy aveva parlato per la prima volta ufficialmente della sua malattia, sempre su twitter: “30 anni fa ho smesso di fumare. Non abbastanza presto. Ho Bpco”. L’addio commosso arriva da tutto il mondo dello spettacolo. E non solo.

La NASA omaggia il grande attore con un video in cui Luca Parmitano e Mike Fincke raccontano come il dottor Spock abbia ispirato un’intera generazione di scienziati, ingegneri e astronauti, con il sogno di poter viaggiare fra i pianeti.

Area 52
Fantascienza Scienza

Area 52

Area 52: la nuova Area 51

Tutti hanno sentito nominare l’Area 51, la misteriosa base militare top secret statunitense, situata nello stato del Nevada, dove si svolgono i test dei velivoli sperimentali e dove si favoleggia che vengano custoditi dischi volanti di provenienza extraterrestre. Ma quanti di voi hanno sentito nominare l’Area 52?

Eppure esiste. Il poligono di Tonopah, situato a una cinquantina di chilometri a sud-est dalla cittadina omonima, sempre in Nevada, a 110 chilometri dalla ben più famosa Area 51, si estende su circa 1600 chilometri quadrati ed è denominato ufficialmente Area 52. Ogni riferimento al telefilm Stargate, nel quale l’Area 52 è il nome in codice della base che ospita il dispositivo alieno che dà nome alla serie, è puramente casuale.

Inserisci le coordinate su google Maps : 37.401573, -116.867808

Le

L’Area 52 – quella vera – è oggetto di minori attenzioni ufologiche rispetto alla 51, ma questo non vuol dire che non vi avvengano cose al limite della fantascienza. Per esempio, gli aerei Stealth F-117 (i cosiddetti aerei “invisibili”) volarono qui per sette anni, dal 1982 al 1989, nel segreto assoluto. Gli abitanti della cittadina avvistavano strani velivoli, ma avevano il buon senso di non fare troppe domande, come racconta 8newsnow.com, anche perché avevano quasi tutti parenti che lavoravano alla base e non volevano inguaiare nessuno.

Scienziati NASA e la vita su Marte
Fantascienza Scienza

Scienziati NASA e la vita su Marte

Lo scienziato della NASA condivide la verità sulla vita su Marte

“Più osserviamo Marte più informazioni otteniamo e capiamo che è veramente un pianeta affascinante. Grazie al Curiosity Rover ora sappiamo che Marte una volta era un pianeta molto simile alla Terra, con grandi mari salati, con laghi d’acqua dolce , probabilmente con picchi e nubi coperti di neve e un ciclo di acqua proprio come  qui sulla Terra. . . . Qualcosa è accaduto su Marte, ha perso l’acqua “.

La citazione di cui sopra viene da John Grunsfeld, un astronauta e amministratore associato della direttiva sulla missione scientifica della NASA. È stato dato ad una conferenza stampa della NASA dove i rappresentanti hanno detto al mondo che Marte non è il pianeta asciutto e arido che abbiamo immaginato e che una volta era molto simile a Terra e possiede ancora la possibilità che ospiti la vita. Dopo tutto, l’acqua significa la vita.
Mentre questo annuncio è venuto come uno shock per il pubblico, gli scienziati hanno già raccontato al mondo da un pò di tempo che Marte era una volta molto simile alla Terra, che probabilmente ospitava una qualche forma di vita e che qualcosa è accaduto nel passato di Marte che ha completamente modificato le sue condizioni planetarie e atmosferiche.

Inoltre, molti scienziati prestigiosi, personale militare di alto rango e figure politiche sono in procinto per rivelare gli avvistamenti di oggetti strani che volano nell’atmosfera che sfidano la nostra attuale comprensione della fisica.

Star Trek Epic Symphony
Fantascienza

Star Trek Epic Symphony

star trek
Star Trek Discovery
Fantascienza

Star Trek Discovery

Star Trek Discovery su Netflix

To bodly go …