Stadio ASRoma nuova Conferenza servizi
AS Roma

Stadio ASRoma nuova Conferenza servizi

A settembre nuova Conferenza dei Servizi decisoria

Ad annunciarlo è stato l’assessore regionale Michele Civita: “I pareri pervenuti hanno in parte superato i dissensi espressi, ma rimangono criticità ed osservazioni/prescrizioni che richiedono approfondimenti progettuali”

Si riparte, ora è ufficiale. Nuova conferenza dei servizi “decisoria” sullo stadio della Roma a settembre. L’annuncio è stato dato dall’Assessore Regionale Michele Civita. Come riporta l’AGI, gli uffici della Regione Lazio hanno valutato i documenti inviati dalle autorità competenti sui cambiamenti al progetto avanzati dai proponenti per superare i vecchi pareri negativi e per adeguare la proposta alle modifiche sul pubblico interesse contenute nella delibera approvata a giugno da Roma Capitale. “I pareri pervenuti – dichiara Civitache verranno integralmente pubblicati, hanno in parte superato i dissensi espressi, rimangono criticità ed osservazioni/prescrizioni su aspetti importanti che richiedono approfondimenti progettuali come ad esempio richiesto dal MIBACT. Le modifiche contenute nella delibera di Roma Capitale hanno sicuramente un impatto urbanistico minore sull’area di Tor di Valle (da 345.000mq a 212.000mq) ma, riducendo il costo di costruzione e gli oneri straordinari, diminuiscono anche le risorse per le opere pubbliche (risorse per opere di interesse generale da 196 ml a 80,6 ml)” .

Leggi Articolo

Articoli che ti potrebbero interessare

Related posts

1 Comment

  • truelies
    10/Ago/2017

    Stadio, Roma fa la preziosa? C’è Fiumicino. Calicchio: «Abbiamo i terreni, venitelo a fare qui»
    È una proposta al limite della provocazione e un po’ seria quella lanciata dall’assessore allo Sport del Comune di Fiumicino, Paolo Calicchio, di intesa con il suo sindaco, Esterino Montino. L’idea è quella, nel caso in cui gli ostacoli al progetto per costruire lo Stadio della Roma a Tor di Valle divenissero troppo difficili da superare, di andare nel comune di Fiumicino. Spiega l’assessore Calicchio: «Ci sono una serie di aree prive di qualunque tipo di vincolo, fuori dalle riserve e ben collegate con le due autostrade per Civitavecchia e Fiumicino, con l’aeroporto Da Vinci a pochi metri e vicini alla ferrovia. Per di più sarebbero praticamente al confine con il territorio del Comune di Roma».

Leaver your comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.