coronavirus

Coronavirus 3 – Il furto della Repubblica Ceca
Medicina Scienza

Coronavirus 3 – Il furto della Repubblica Ceca

Coronavirus 3 : la Repubblica Ceca ha sequestrato migliaia di mascherine inviate dalla Cina all’Italia

Gravissimo caso di mancanza di solidarietà nell’Unione europea nell´emergenza Coronavirus, da parte della Repubblica ceca ai danni dell´Italia. Lo ha denunciato il GR1: solo grazie alle menzogne ufficiali scoperte e alle informazioni in merito fornite da un onesto e coraggioso ricercatore ceco, Lukas Lev Cervinka, si è venuto a sapere che le autorità locali hanno sequestrato arbitrariamente un enorme carico di 680mila mascherine e migliaia di respiratori, che la Repubblica popolare aveva inviato al nostro paese per aiutarci.

I fatti, racconta al telefono Lukas Lev Cervinka confermando totalmente la notizia data dal Gr1, sono andati cosí. Martedí le autorità ceche avevano vantanto un grande successo nella lotta a chi specula sui costi di mascherine e altro materiale medico indispensabile per fermare la pandemia. “La versione ufficiale con i primi comunicati diceva all´inizio che su trattava di mascherine e respiratori confiscati, parlando di materiale rubato a imprese ceche da criminali senza scrupoli che volevano venderle a costo maggiorato sul mercato internazionale, sfidando i severi limiti all´export medico imposti in Cechia come altrove dall´emergenza”. Ma poi sono apparsi foto e filmati mostrati da Cervinka e dalle ong democratiche ed europeiste, che hanno fatto capire la brutta verità. A bordo di camion della polizia c’erano scatoloni con le bandiere cinese e italiana, e scritte in italiano e mandarino in cui le autorità di Pechino lanciavano saluti, incoraggiamenti e desiderio di aiuto all´Italia.

Coronavirus 2
Medicina Scienza

Coronavirus 2

Coronavirus 2 : cardinale accusa: «Creato in laboratorio da una nazione ricca e potente»

Il cardinale srilankese, arcivescovo di Colombo, Malcom Ranjith è propenso alla tesi del complotto. E’ convinto che il Covid-19 sia un virus creato dall’uomo in laboratorio e non tanto un virus che è entrato in circolazione per contatto animale-uomo. Per questo, riferisce la stampa locale, le Nazioni Unite dovrebbero aprire le indagini e di portare i «responsabili a processo per genocidio».

Naturalmente, a parte le voci sempre smentite di un virus uscito da un laboratorio, l’ipotesi continua a farsi strada. Il cardinale Ranjith in pratica è personalmente convinto che il coronavirus, a suo parere, sia il frutto «di sperimentazioni da parte di una nazione ricca e potente. Alcuni virus di cui parliamo in questi giorni sono il prodotto di sperimentazioni senza scrupoli. Dobbiamo mettere al bando questo tipo di sperimentazioni che portano al risultato della perdita di vita e causano dolore e sofferenze a tutta la umanità».

In Sri Kanka al momento sono stati confermati solo 28 casi di positività, la maggior parte frutto di contagi da parte di turisti provenienti dall’Italia. I commenti del cardinale hanno subito sollevato un gran dibattito. «Questi tipi di ricerche non si realizzano per persone nei paesi poveri ma in laboratori di paesi ricchi. Produrre queste cose è un crimine molto serio per l’umanità. Chiedo al Signore di arrivare a rivelare chi ha seminato questo veleno. Penso che le Nazioni Unite debbano attivarsi per capire come è nato tutto questo incidente e castigare i reponsabili.

Coronavirus 1
Medicina Scienza

Coronavirus 1

Coronavirus 1 : una storia sospetta

Il Johns Hopkins Center for Health Security, il World Economic Forum e la Bill and Melinda Gates Foundation discutono di una “Soluzione guidata dalle Nazioni Unite” alla pandemia globale e in particolare utilizzano il #CoronaVirus come esempio principale. L’esercizio ha illustrato gli sforzi di preparazione alla pandemia necessari per ridurre le conseguenze economiche e sociali su larga scala di una pandemia grave.

Attingendo da eventi reali, l’Evento 201 identifica importanti questioni politiche e sfide di preparazione che potrebbero essere risolte con sufficienti politiche volontà e attenzione. Questi temi sono stati progettati in una narrazione per coinvolgere ed educare i partecipanti e il pubblico. Questo video è stato realizzato il 18 Ottobre 2019 a New York, NY.

 

Highlights Reel

Segment 1 – Intro and Medical Countermeasures (MCM) Discussion

Segment 2 – Trade & Travel Discussion

Segment 3 – Finance Discussion

Segment 4 – Communications Discussion and Epilogue Video

Segment 5 – Hotwash and Conclusion

 

Gli effetti di una pandemia da coronavirus a partire dal Brasile, con una simulazione che prevedeva 65 milioni di morti.

Dunque qualcuno già sapeva quel che sarebbe successo a Wuhan in Cina?