Ur

Quando i giganti abitavano la terra
Anunnaki Enlil e altri Anunnaki

Quando i giganti abitavano la terra

LA DEA CHE NON SE NE E’ MAI ANDATA

Quattromila anni dopo la catastrofe nucleare, nel 1922 d.C., un archeologo inglese di nome Leonard Woolley arrivo in Iraq per riportare alla luce l’antica Mesopotamia. Attratto dalle imponenti rovine di una ziggurat che spiccava nella pianura deserta[fig.1], decise di effettuare gli scavi nel sito vicino, chiamato Tell el-Muqayyar. A mano a mano che venivano dissotterrate antiche mura, manufatti e tavolette di argilla con iscrizioni, Woolley si rese conto che stava riportando alla luce l’antica Ur, la Ur dei caldei. I suoi sforzi, che durarono 12 anni, furono compiuti all’interno di una spedizione congiunta del British Museum di Londra e del Museo dell’Università della Pennsylvania di Philadelphia. Alcune delle sue strabilianti raccolte in esposizione presso queste due istituzioni consistono in oggetti, manufatti e sculture ritrovati da Sir Leonard Woolley a Ur. Ma la sua scoperta potrebbe tranquillamente superare qualsiasi altra cosa mai messa in mostra.

Leggi Articolo